E’ Carlo Doglioni, il nuovo presidente dell’INGV

Carlo Doglioni, ordinario di geologia presso La Sapienza di Roma, sarà il nuovo presidente dell’INGV. Nato a Feltre nel 1957, Carlo Doglioni ha conseguito la laurea in Geologia presso l’Università di Ferrara ed è docente ordinario di Geodinamica presso l’Università Sapienza di Roma. Già presidente del consiglio scientifico del Progetto Strategico Crosta Profonda (CROP) del CNR e della Società Geologica Italiana, è membro del Comitato Geologico Nazionale del Servizio Geologico d’Italia. È autore della mappatura delle asimmetrie tettoniche globali e di un nuovo modello della geodinamica terrestre. È socio dell’Accademia Nazionale dei Lincei.

“Sono molto onorato della nomina e spero di poter svolgere al meglio questo mio nuovo compito”, ha commentato Doglioni. “Credo che Ingv – ha aggiunto – sia una realtà fondamentale della ricerca italiana e un riferimento per il mondo scientifico. Mi auguro che possa essere sempre più un elemento costruttivo per la cultura nazionale, in particolare nei temi della sicurezza e ambientali”.

Doglioni già nel 2011 era stato vicino alla presidenza dell’Istituto. L’allora ministro dell’Istruzione Gelmini, aveva però preferito a lui  Domenico Giardini, che rassegnò le dimissioni dopo pochi mesi. La decisione di nominare presidente Carlo Doglioni è stata presa dal ministro del governo Renzi, Stefania Giannini. Alla guida dell’INGV c’è stato per circa trent’anni