Intervista a Carlos Moedas

Recentemente Carlos Moedas, nuovo Commissario alla Ricerca del Consiglio Europeo guidato da Jean-Claude Juncker, ha rilasciato un’intervista a Science Business. Prima dell’estate, lo stesso Moedas sarà chiamato ad illustrare a Juncker una serie di opzioni su come come migliorare l’integrazione tra gli input scientifici indipendenti e le politiche europee da adottare.

“President Juncker has asked me to look into the different best practices [for independent science advice] in the world,” said Moedas. “We want to look at it in detail and see the best way to do it in the future,”

Per fare questo lavoro, è necessario mappare e capire come i vari stati membri si comportino. Il Regno Unito, l’Irlanda e la Repubblica Ceca hanno un capo scienziato del governo mentre diversi paesi, tra cui il Portogallo, la Finlandia, la Danimarca e la Grecia, hanno un comitato consultivo. In Spagna, l’Italia e la Svezia, la consulenza scientifica viene svolta da funzionari pubblici. Altri, come l’Austria, l’Ungheria e Paesi Bassi, chiedono al presidente della National Academy of Science di svolgere questo ruolo. Per il resto, tra cui Francia e Germania, non vi è un modello ibrido – o mancano del tutto assenti organi consultivi.

Questa organizzazione sarà fondamentale per supervisionare anche il il programma di Ricerca e Innovazione della Commissione Europea Horizon 2020. In particolare l’articolo e i commenti di Moedas si soffermano sul Fast Track to Innovation una delle novità di Horizon.

“FTI is crucial because it helps innovative companies break through to the market more quickly,” Moedas said. There are no pre-defined research topics in the calls, and it should take consortia six months at most to get the money after applying for it.

The underlying message is to give people the perspective that Europe is not just a lumbering bureaucratic machine, but has policies which are agile, said Moedas. A good example of a quick reaction was when the Commission, in partnership with industry, unlocked €280 million for research on Ebola.

“We’re very excited about [FTI]. We want people who are willing to dare, to try. They’ll find they have the backing of the EU Commission,” Moedas said.

Via | ScienceBusiness