La conoscenza rafforza gli imprenditori del settore agroalimentare in un mondo sempre più competitivo

Attualmente in Europa le piccole e medie imprese (PMI) operanti nel settore agroalimentare hanno la necessità di reinventarsi per continuare ad essere redditizie. Il magazine online gratuito Taste of Science aiuta gli imprenditori del settore informandoli sui nuovi trend e sugli ultimi sviluppi in tema di conoscenze scientifiche e progresso tecnologico, potendo così ottenere nuovi spunti sulle opportunità di innovazione e crescita.

“La produzione agrolimentare è messa alla prova dalla globalizzazione, dalla scarsità di risorse e dal cambiamento della domanda. Con un occhio di riguardo al gusto e alla sicurezza alimentare, i consumatori (attualmente ?) vogliono/desiderano che il cibo racconti loro una storia/un’esperienza, abbia degli ingredienti naturali e sia preparato secondo procedimenti trasparenti e sostenibili. Taste of Science propone soluzioni che ispirino e consentano ai produttori – come panifici, caseifici, salumifici, ecc – di rispondere a queste richieste”, ha affermato Jeroen Knol, caporedattore della rivista.

Nonostante il settore agroalimentare in Europa rappresenti la parte più grande di quello manifatturiero e impieghi il maggior numero di persone, esso è estremamente frammentato: infatti, più del 70% delle oltre 400.000 PMI operanti in questo settore hanno meno di 10 dipendenti, ma rappresentato il 49.6% del turnover totale e il 63.3% delle persone occupate nell’industria del food&beverage.

Un mercato agroalimentare competitivo

Le imprese agroalimentari sono costrette a sopravvivere in un mercato settoriale sempre più competitivo: Taste of Science può aiutarle a tenersi aggiornate sugli sviluppi in materia di tecnologia, sanità, sicurezza alimentare, tracciabilità, sostenibilità e marketing. Non solo: la rivista si occupa anche degli aggiornamenti della legislazione europea e in tema di sussidi e schemi di protezione regionali per i produttori.

Sviluppo commerciale

Quest’ultimi, inoltre, potranno trovare ispirazione grazie anche alla lettura delle interviste realizzate a loro colleghi che hanno trovato modi per aumentare il proprio business o che si sono tuffati in un nuovo spazio di mercato. Oltre al sito web e alla newsletter, Taste of Science collabora con dei workshop sulla produzione agroalimentare che si tengono in tutta Europa: questi eventi permettono a produttori, tecnologi, chef, agricoltori e consumatori di formare, tutti insieme, una rete, e di collaborare e condividere buone prassi.

Il coordinatore di TRADEIT Network, Dr. Helena McMahon dell’Institute of Technology Tralee afferma: “Taste of Science ha l’obiettivo di connettere, informare, ispirare e supportare le PMI agroalimentari fornendo informazioni tecnologiche e commerciali pronte per essere applicate. Gli imprenditori ricevono così un grande ritorno sul tempo investito su Taste of Science in termini di qualità della conoscenza acquisita. Gli eventi della rivista intendono sfruttare al meglio il potere della collaborazione e delle persone, mettendo insieme le PMI e gli esperti internazionali per condividere competenze, tecnologie, intuizioni e, soprattutto, creare nuove opportunità di partnership e business”.

www.tasteofscience.com

I lettori possono iscriversi alla newsletter trimestrale per riceve gli ultimi aggiornamenti accedendo al sito internet. Taste of Science è un’iniziativa del fondo europeo TRADEIT Network, coordinato dall’Institute of TEchnology Tralee in collaborazione con EEFoST – European Federation of Food Science & Technology.

Per maggiori informazioni:

Email: info@tasteofscience.com

Twitter: @TasteOfScience


TRADEIT:

TRADEIT Network, finanziato dall’Unione Europea, è coordinato dall’ Institute of Technology Tralee con a fianco 9 hub europei per il rafforzamento delle economie regionali e della competitività delle PMI del settore agroalimentare. TRADEIT è il risultato di una collaborazione tra ricercatori, food networks, tradizionali PMI agroalimentari, istituzioni accademiche, cluster, technology providers, associazioni di settore e network imprenditoriali. www.tradeitnetwork.eu

Taste of Science   tasteofscience

L’European Federation of Food Science & Technology (EFFoST) promuove la produzione di cibo sostenibile e sano attraverso l’agevolazione dello scambio di conoscenza. Esso permette ai tecnologi, scienziati e imprese del settore agroalimentare o di aree ad esso correlato e ai policy maker europei di far uso di nuove tecnologie e ricerche. Sono affiliate all’EFFoST più di 130 società, istituti e università. www.effost.org.