Le sette sorelle della Terra: il mio racconto

Bravi tutti. Bravo il ricercatore belga a scoprire “le sette sorelle” della Terra, brava la Nasa che ha saputo comunicare l’evento in maniera eccellente, brava la Scienza che ci ha fatto emozionare come non accadeva da qualche tempo. Bravi tutti quindi (compresi noi comuni mortali), ma forse di più la NASA: l’uso dei social per creare suspance, una conferenza stampa con nomi altisonanti (ed esclusiva) per l’annuncio di un risultato che potrebbe essere una tappa importante della ricerca scientifica.

Un appuntamento:  22 febbraio  ore 19 ore in Italia e la possibilità di poter vedere la diretta video dell’evento. La fantasia vola e le congetture si sprecano.  (altro…)

ASI e NASA si coopera

Al loro primo incontro bilaterale, l’amministratore generale della NASA, Charles F. Bolden Jr., e il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), Roberto Battiston, hanno riesaminato lo stato della cooperazione bilaterale tra le due agenzie spaziali. L’incontro ha sottolineato l’impegno di entrambe le nazioni per l’esplorazione umana dello Spazio e altre iniziative internazionali, sia a livello bilaterale sia attraverso il contributo dell’Italia all’Agenzia Spaziale Europea (ESA). I responsabili dei programmi spaziali hanno riconosciuto l’importanza della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) come un trampolino di lancio per l’esplorazione umana verso Marte e hanno espresso un forte sostegno per il suo continuo funzionamento. (altro…)

INFN diviene ufficialmente Membro Affiliato di SSERVI

La NASA e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) hanno firmato un accordo di ricerca, sulla base del quale l’INFN diviene ufficialmente Membro Affiliato di SSERVI (Solar System Exploration Research Virtual Institute), l’istituto virtuale della NASA dedicato alla ricerca ed esplorazione del sistema solare. L’INFN è così primo partner italiano di SSERVI, e la collaborazione tra i due Istituti sarà su programmi senza scambio di fondi.

La nuova collaborazione scientifica tra i due istituti prevede lo sviluppo futuro di attività congiunte, lo scambio di scienziati impegnati in studi rivolti all’esplorazione e ricerca spaziale e la fruizione condivisa dei rispettivi laboratori di ricerca. (altro…)