I dati raccontano le performance italiane in Horizon 2020

Il prossimo 17 marzo (10.00-13.15, online) è stata organizzato da APRE, un evento dedicato all’esperienza di partecipazione italiana in Horizon 2020, con l’obiettivo di identificare e valorizzare le lezioni apprese per preparare la comunità nazionale ad Horizon Europe

L’evento, dal titolo La ricerca europea in Italia: i dati raccontano, vedrà il coinvolgimento di rappresentanti delle istituzioni, del mondo accademico e di quello industriale.

Stando ai dati – annualmente analizzati da APRE nel rapporto “Una panoramica sulla partecipazione italiana a Horizon 2020” – tra il 2014 e il 2020 oltre 3.700 enti italiani sono stati finanziati da Horizon 2020, per un totale di circa 5,7 miliardi di euro, pari all’8,3% di quanto assegnato dall’intero programma. Con Horizon Europe alle porte, diventa imprescindibile affrontare una riflessione sulle lezioni apprese e le buone prassi maturate nel periodo 2017-2020, supportata appunto dai dati.

Tale analisi sarà condotta durante l’evento attraverso due sessioni.

La prima ha lo scopo di fornire una lettura critica dei dati che saranno presentati in apertura e coinvolgerà principalmente le istituzioni e gli enti associativi rappresentanti il mondo della ricerca e dell’industria (Commissione Europea, Parlamento Europeo, MUR, Confindustria, CRUI, CONPER).

Nella seconda sessione, invece, saranno coinvolti relatori che hanno maturato esperienza nella gestione dei progetti finanziati nei vari temi e strumenti di Horizon 2020 e dal dibattito emergeranno suggerimenti ai proponenti italiani su come affrontare al meglio le sfide di Horizon Europe.

Durante l’evento, inoltre, alcuni giornalisti e il pubblico avranno l’opportunità di interagire e dibattere con i relatori.

Per l’agenda completa e il modulo di registrazione, qui.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: