Plan S, Open Access e il guanto di sfida lanciato all’editoria scientifica

La potremmo considerare l’Operazione Overlord dell’Open Access. Sto parlando del PlanS, un’iniziativa già annunciata lo scorso luglio all’ESOF 2018 tenutosi a Toulouse, che prevede che dal 1 ° gennaio 2020 tutte le pubblicazioni scientifiche,  figlie di ricerca finanziata con sovvenzioni pubbliche da consigli di ricerca ed enti finanziatori nazionali ed europei, siano pubblicate in conformità con l’Open Access su riviste o/e piattaforme ad accesso aperto. 

Architetto dell’operazione è Robert-Jan Smits, delegato della Commissione Europea all’Open Access, che lancia una sfida importante all’editoria scientifica, insieme a Marc Schiltz presidente di Science Europe, al consiglio scientifico dell’ERC e alla neonata CoalitionS che riunisce undici principali finanziatori di ricerca a livello nazionale (l’Italia è rappresentata dall’INFN). Continua a leggere Plan S, Open Access e il guanto di sfida lanciato all’editoria scientifica