Una nuova partnership darà nuovo impulso alla sostenibilità dei processi industriali

Subentra alla partnership pubblica-privata Sustainable Process Industry through Resource and Energy Efficiency (SPIRE) e ha l’obiettivo – basandosi sui risultati raggiunti da Horizon 2020 – di trasformare le industrie ad alto consumo energetico in un’ottica di futuro climate-neutral ed aiutare l’Unione Europea a raggiungere gli obiettivi climatici del 2050.

Sto parlando di Processes4Planets, uno dei 40 partenariati di Horizon Europe, il prossimo programma quadro della Commissione Europea.

“We are increasing and taking a step up in terms of ambitions, [By 2030] we want to be at a point where we are confident that the technological solutions are there and we can prove through demonstrators that we can make it

Pierre Joris, presidente di A.SPIRE (l’associazione che rappresenta le industrie in SPIRE) e membro del board della tedesca DOMO Chemicals

Nei prossimi sette anni, la partnership svilupperà tecnologie che consentano l’elettrificazione, l’uso dell’idrogeno verde e la cattura della CO2, tra le altre, con l’obiettivo di aiutare le industrie ad alta intensità energetica e più inquinanti a diventare sostenibili e neutre dal punto di vista climatico.

Via ScienceBusiness

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: